• Centro Diurno e Comunità Educativa Mondelli

    pagina in costruzione Read More
  • Casa di riposo De Carlo

    pagina in costruzione Read More
  • Scuola dell'Infanzia San Benedetto

    pagina in costruzione Read More
  • 1
  • 2
  • 3

Il giorno 1° Marzo 1939, i coniugi Dott. Angelo Mondelli e Zonno Elisabetta, per onorare la memoria del loro unico figlio Vincenzo, scomparso prematuramente, destinavano un capitale nominale per istituire in Massafra un Orfanotrofio col titolo “Cenzino Mondelli”. A seguito di detta donazione il 12.12.1940, con Regio Decreto, veniva eretto in Ente Morale l’IPAB “C. Mondelli”, il quale aveva lo scopo di “provvedere gratuitamente secondo i propri mezzi al ricovero, mantenimento, educazione morale e fisica, istruzione civile e religiosa ed avviamento al lavoro di fanciulle povere, orfane di ambo i genitori o di uno solo, aventi domicilio di soccorso nel Comune di Massafra e non aventi congiunti tenuti per legge a provvedere alla loro sorte ed in grado di poterlo fare”, così come contemplato dall’articolo 2 dello Statuto dell’Ente. Con il trascorrere degli anni l’IPAB Orfanotrofio “Cenzino Mondelli” ha continuato la sua opera in favore dei minori in difficoltà, modificando, nel tempo, regolamenti interni ed i servizi offerti. A seguito delle mutate condizioni socio-economiche della popolazione, gli Orfanotrofi hanno visto una progressiva e naturale trasformazione in strutture per minori più idonee ed attuali, atte ad erogare interventi socio-assistenziali ed educativi integrativi o sostitutivi della famiglia. Seguendo tale direzione, l’Orfanotrofio “Cenzino Mondelli” ha ritenuto opportuno trasformare la propria attività in una Comunità Educativa di tipo familiare ed un Centro socio-educativo diurno, al fine di continuare a perseguire gli scopi originari, oltre che provvedere “al mantenimento, all’educazione morale e fisica, all’istruzione, alla formazione professionale, alla protezione, allo sviluppo psicofisico ed all’avviamento al lavoro di minori (0 – 18 anni) bisognosi in genere, italiani o stranieri, che di norma siano residenti o domiciliati in Puglia, che siano orfani e/o in difficili condizioni familiari ed economiche o, comunque, in stato di abbandono o di incuria o di grave necessità della famiglia d’origine”, così come previsto dall’articolo 8 del nuovo Statuto dell’Ente, approvato con Determina Dirigenziale Regionale n. 0091 del 19 Febbraio 2009. Attualmente in base alla Legge Regionale del 30 Settembre 2004 n. 15 e successive modificazioni ed al relativo Regolamento di attuazione n. 1/2008, la Regione Puglia con atto dirigenziale n. 0091 del 19 Febbraio 2009 del Servizio Sistema Integrato Servizi Sociali dell’Assessorato alla Solidarietà, ha accolto l’istanza di trasformazione in Azienda Pubblica di Servizi alla Persona e contestuale fusione delle IPAB Orfanotrofio “Cenzino Mondelli”, IPAB Casa di Riposo “Antonio De Carlo” e IPAB Scuola dell’Infanzia “San Benedetto”.